Papilio

Il nuovo vino bianco è pronto, lo abbiamo chiamato Papilio, è a base Nuragus (90%) il restante 10% è Nasco e Vermentino.

Il Nuragus 20 anni fa era il vitigno a bacca bianca più diffuso  in Sardegna, poi è stato espiantato in modo massiccio, in seguito ai contributi per l'estirpazione delle superfici vitate dell'UE.
Attualmente la sua produzione è la metà di quella del Vermentino e solo poche cantine lo imbottigliano, spesso mascherato da aggiunte di vitigni internazionali.
Noi abbiamo voluto proporlo cercando di evidenziare le sue particolarità.

Papilio è ottenuto dalla fermentazione spontanea dell'uva di un vigneto che ha di più di 50 anni.

Post popolari in questo blog

Il macerato di ortiche nel vigneto

L'allevamento della vite ad alberello